Principale / Mal di gola

Chesnachki.ru

Al mattino tu, come sempre, hai portato il bambino in giardino, e lì l'annuncio: "Nel gruppo di quarantena". Qui ci sono molte domande: scarlattina, asilo infantile, cosa fare, quanto stare a casa, come non essere infettato e se ci fosse stato un contatto? Oggi risponderemo loro.

Cos'è la pericolosa scarlattina?

La scarlattina si riferisce alle malattie infantili, perché le briciole sono più spesso infette in età prescolare, a volte da scolari. La scarlattina è un'infezione batterica.

E questa è una buona notizia da un lato, in quanto è curabile con antibiotici e ha molto successo. D'altra parte, se non adeguatamente trattati o auto-medicati, ci sono complicazioni pericolosamente gravi.

Causato da batteri del genere Streptococcus (gruppo A). Il tempo dal momento dell'infezione ai primi segni della malattia (periodo di incubazione) dura da 12 ore a 7 giorni.

Secondo le manifestazioni simili all'angina, che spesso confonde i genitori inesperti che iniziano a curare se stessi. Oltre al mal di gola, spesso si alza la febbre alta, un sintomo caratteristico è una "lingua cremisi rivestita" e un'eruzione cutanea sul corpo, seguita dalla desquamazione. Tutti i sintomi della scarlattina, leggi l'articolo.

È importante iniziare la terapia antibiotica al momento per evitare complicazioni. Dopotutto, il batterio streptococcico secerne le tossine nel corpo, e prima inizierai a essere trattato, minore sarà l'impatto che avranno sul corpo. Le complicazioni possono essere di vario tipo: da problemi cardiaci, artriti e terminazioni con danni al sistema nervoso.

Nel giardino della scarlattina, cosa fare?

Se nella scuola materna almeno un bambino ha la scarlattina, significa che ci sarà una quarantena obbligatoria. Queste misure non sono applicate all'intero asilo, ma al gruppo in cui il bambino è malato. Le misure di quarantena possono essere di due tipi. Innanzitutto, il gruppo rimane chiuso fino a quando la quarantena non viene revocata.

La seconda opzione, il gruppo continua a funzionare, tutti i bambini che visitano ogni giorno saranno esaminati da un'infermiera: controlla la temperatura corporea, guarda alla gola. Se si sospetta che briciole di scarlattina vengano inviate alla clinica per essere testate.

Durante questo periodo, ai bambini è vietato camminare nell'asilo, non uscire per la strada, non tengono lezioni di musica e minuti di educazione fisica, e se è in programma una matinée, allora sarà molto probabilmente cancellata. Tutte le classi e i giochi si svolgono esclusivamente nel gruppo.

Se accade che nel momento in cui il bambino si è ammalato nel gruppo, non sei andato all'asilo per nessuna ragione, non ti sarà permesso entrare nel gruppo fino a quando le misure di quarantena non saranno completamente tolte.

Cosa succederà al bambino che è malato?

Terapia antibiotica prescritta dal bambino malato. Di solito è trattato a casa. Ma se ci sono complicazioni, vengono inviate all'ospedale.

Le case sono trattate con tutte le superfici con una soluzione disinfettante. Lavare tutti i giocattoli, letto. Per il paziente hai bisogno di un bicchiere separato, un piatto, un cucchiaio e un asciugamano personale. La pulizia umida viene eseguita due volte al giorno. Si consiglia di posizionare il bambino in una stanza separata.

Il bambino è a casa per 21 giorni. Di questi, i primi 10 giorni sono il trattamento della scarlattina e le misure di quarantena dei giorni successivi. Quindi si raccomanda di non visitare i luoghi pubblici per due mesi al fine di ripristinare l'immunità.

C'è stato qualche contatto con la scarlattina? Ti sta male il tuo bambino?

La scarlattina raramente diventa un'epidemia. C'è una possibilità di contrarre l'infezione, ma si riduce seguendo le regole dell'igiene personale al 50%.

Un bambino dovrebbe essere portato in giardino?

Se il tuo bambino fosse all'asilo e possibilmente in contatto con un paziente con scarlattina, sarebbe giusto continuare a visitare il giardino. Il fatto è che l'infermiera o il dottore del giardino effettueranno un esame costante dei bambini, il che significa che rileveranno l'infezione all'inizio e che sicuramente eviterai complicazioni in caso di malattia.

Tuttavia, se non sei andato in giardino e hai saputo che si trattava di una quarantena, non precipitarti nel tuo gruppo. È meglio aspettare questo tempo a casa.

Cosa puoi fare a casa?

È importante parlare con tuo figlio delle pratiche di igiene personale.

  • Lavarsi le mani con il sapone più volte al giorno, dopo aver camminato, visitando i mezzi pubblici;
  • Ventilare la stanza, pulire con una soluzione disinfettante, pulire tappeti e giocattoli morbidi;
  • Misure per rafforzare il sistema immunitario: assunzione di complessi vitaminici, indurimento.

Attività di prevenzione nella scuola materna per la scarlattina?

I caregivers, le tate e l'infermiera sono ben informati su come comportarsi quando si ha la scarlattina.

  • La prima cosa che fanno è lavare l'intero gruppo con disinfettanti speciali. Tutti i giocattoli e i piatti sono gestiti anche;
  • Al momento della quarantena, tutti i peluche e le moquette (se presenti) vengono rimossi;
  • Pulizia umida più volte al giorno;
  • Viene utilizzato il quarzo: trattamento della stanza con una lampada speciale per la rimozione completa di tutti i microbi. Questo viene fatto la mattina prima dell'arrivo dei bambini o la sera dopo che hanno lasciato l'asilo;
  • L'infermiera esamina la gola al mattino e alla sera e controlla la temperatura;
  • A volte la gola viene trattata (sanitizzazione) con una speciale soluzione disinfettante;
  • Il personale del giardino si sottopone anche a una visita medica all'ENT, mentre prende una macchia dalla faringe e completa il numero di emocromi.

Quanto dura la quarantena per scarlattina all'asilo?

Se un bambino è malato, la quarantena all'asilo dura 21 giorni. Tuttavia, se compare una seconda o terza infezione, le misure di quarantena si estendono. Forse la chiusura completa del giardino per la disinfezione.

Donne grandi e influenti nella storia del mondo - allineamento con il meglio

Saluti a voi, cari lettori! Chi pensi che controlli la storia, ed è persino in grado di cambiare il mondo? Sicuramente dirai che questi sono uomini: grandi comandanti, re, imperatori, studiosi... Tuttavia, non dovresti dimenticare che dietro ognuno di loro c'era una donna, ancora più grande e più saggia di loro: madre,

Il metodo ICSI, che cos'è, in che modo è diverso dalla FIV e quali sono le indicazioni?

Ciao cari lettori! L'infertilità è diventata una vera piaga del nostro tempo. A causa di una serie di motivi, sempre più coppie giovani non riescono a concepire un bambino. Se i metodi tradizionali di trattamento non aiutano, l'inseminazione artificiale viene in soccorso, che ha varie forme di conduzione. Uno dei due

Le vernici per le dita sono un altro modo per sviluppare le capacità motorie di un bambino. Impara a usarli e cucinare a casa da soli.

Ciao a tutti, con voi Ekaterina Chesnakova! Torniamo di nuovo al tema della creatività dei bambini, senza la quale il pieno sviluppo del bambino è impossibile. Un grande ruolo nello sviluppo è giocato dalla capacità di disegnare, di sentire l'armonia del colore. E mentre il bambino ancora non sa come tenere in mano un pennello o una matita, puoi farlo

Questo blog è letto da 10875 mamme, ciao
giocare con i loro figli.

SanPiN scarlattina

La scarlattina si riferisce alle infezioni batteriche, che sono causate da streptococco beta-emolitico del gruppo A. La febbre scarlatta è considerata una malattia infantile, come i bambini hanno più spesso. La malattia presentata si manifesta con i seguenti sintomi:

  • eruzione abbondante sul corpo;
  • aumento della temperatura corporea;
  • intossicazione evidente del corpo;
  • infiammazione delle tonsille;
  • brividi;
  • debolezza generale;
  • mal di testa;

La sconfitta della pelle si verifica dopo 6-12 ore dal momento dell'infezione. La massima lesione cutanea cade il secondo o il terzo giorno dopo l'infezione. L'estinzione dei principali sintomi della malattia attuale si verifica solo due o tre giorni dopo l'esacerbazione dei sintomi.

eziologia

Qual è l'eziologia della scarlattina? Le persone che hanno avuto la scarlattina, acquisiscono una forte immunità alla malattia presentata, ma non diventano immunitarie contro lo streptococco. La scarlattina si manifesta quando non vi è praticamente alcuna tensione di immunità antitossica negli esseri umani quando viene infettata da streptococco emolitico. L'eziologia della scarlattina sta nel fatto che il patogeno produce una tossina, che consiste in una frazione termo-stabile e termolabile. L'agente eziologico della scarlattina è sufficientemente resistente a vari cambiamenti di temperatura, ma muore immediatamente quando viene esposto a vari disinfettanti, nonché a temperature che superano i 55 gradi Celsius. Se la tensione di immunità antitossica è presente in quantità sufficienti, ma non c'è immunità antibatterica, l'infezione con infezione da streptococco può anche portare alla scarlattina oa qualche altra malattia da streptococco, come erisipela, mal di gola, tracheite e altro. Cioè, la scarlattina si differenzia da altri gruppi di infezioni streptococciche dalla presenza di un elemento tossico pronunciato, che si traduce nella produzione di un'immunità antitossica persistente, ma non avrà una specifica tipica.

Inoltre, a causa del fatto che l'immunità batterica è specifica del tipo, ed è relativamente poco resistente al momento dell'infezione con altri tipi di infezione da streptococco. Quindi, una persona che ha già sofferto di scarlattina e ha un'immunità antitossica non è probabile che si ammali di scarlattina, ma potrebbe soffrire di qualche altra forma di streptococco.

epidemiologia

Qual è l'epidemiologia della scarlattina? L'epidemiologia della scarlattina sta nel fatto che la principale fonte di malattie infettive è un paziente con scarlattina, un pericolo epidemiologico estremamente pericoloso proviene da pazienti con un tipo nascosto di scarlattina. A causa del fatto che nella maggior parte dei casi, una persona con la scarlattina continua a frequentare la scuola materna, la scuola, l'università o va a lavorare, può diventare un focolaio per la diffusione dell'infezione e quindi causare una diffusione massiccia della malattia. Ad oggi, il ruolo svolto da portatori sani di infezione streptococcica come fonte di scarlattina non è stato ancora chiarito, perché ci sono un sacco di tali vettori.

Una persona infetta da streptococco diventa la fonte della diffusione dell'infezione immediatamente dal momento dell'infezione e oggi il periodo di infezione della malattia presentata non è completamente determinato.

Sebbene se prendi penicillina nella prima fase di sviluppo della scarlattina, il corpo del paziente sarà in grado di liberarsi dall'infezione molto più rapidamente e quindi l'epidemiologia non è terribile dopo il decimo giorno dal momento dell'infezione, ma questo è se la malattia è passata senza complicazioni. Nel caso in cui la malattia sia passata con complicanze, in particolare le formazioni purulente, la durata del periodo di recupero è prolungata per un periodo indefinito, a seconda della gravità dei sintomi. La scarlattina può essere trasmessa attraverso oggetti domestici come vestiti, cibo, giocattoli e anche attraverso il latte.

Modi di trasmissione

La scarlattina si riferisce alle malattie infantili, perché nel novecento per cento dei casi si tratta di bambini malati di età inferiore ai sedici anni. Il più spesso la scarlattina si verifica nei bambini in età prescolare, così come nei bambini delle classi primarie. I bambini con meno di un anno di scarlattina appaiono molto raramente, e questo è spiegato dal fatto che hanno ancora immunità transplacentare e sviluppato reattività fisiologica agli effetti tossici dell'infezione da streptococco. Il più delle volte, i bambini malati di scarlattina che vanno all'asilo o alle classi primarie, perché hanno appena iniziato a comunicare con la squadra e non sono ancora stati in grado di sviluppare l'immunità per l'ambiente. La scarlattina raggiunge la sua maggiore attività nelle stagioni autunnale e invernale, e questo è dovuto al fatto che i bambini in questo momento trascorrono più tempo in casa.

Combattere le epidemie di scarlattina

Oggi, le misure antiepidemiche (SanPiN) per l'infezione da streptococco sono abbastanza sviluppate. Quali sono le misure antiepidemiche (SanPin) per la scarlattina? Quindi, considera le principali misure antiepidemiche:

  1. il paziente può essere dimesso solo dopo la scadenza di dieci giorni dal momento dell'infezione, almeno. Questo è se la malattia è passata senza complicazioni.
  2. Per i pazienti con scarlattina dopo la dimissione per un altro mese deve essere monitorato nella clinica.
  3. Nella scuola materna, la quarantena dovrebbe continuare per tutta la settimana dal momento di isolare l'ultimo bambino infetto, e nelle scuole, la quarantena non dovrebbe essere condotta quando viene rilevata la scarlattina.
  4. In caso di contatto costante con pazienti con scarlattina, è necessario sottoporsi a monitoraggio nel dispensario.
  5. I bambini che si trovano in diverse istituzioni dovrebbero essere isolati non per dieci, ma per dodici giorni dopo la dimissione dall'ospedale. Tale isolamento è possibile nelle stesse istituzioni, ma solo se sono adattate per questo.
  6. Gli adulti che lavorano con i bambini, come una cucina o un ospedale, dopo essere stati dimessi dall'ospedale, vengono trasferiti temporaneamente al lavoro che non prevede il contatto con bambini, prodotti o persone con bassa immunità. Il periodo del loro isolamento è di circa dodici giorni.

Inoltre, le misure antiepidemiche comprendono la disinfezione di tutti gli oggetti domestici con i quali il paziente con la scarlattina ha avuto contatto. La disinfezione viene effettuata usando una soluzione al 2% di soda e facendo bollire per quindici minuti. Cioè, le misure antiepidemiche, nella maggior parte dei casi, si basano sull'isolamento dei pazienti con scarlattina e disinfezione.

trattamento

Prima di iniziare il trattamento, il medico deve fare una diagnosi, che viene stabilita sulla base dei sintomi e degli esami eseguiti. Per stabilire la diagnosi viene effettuato lo studio batteriologico, immunofluorescente e differenziale del paziente. Il trattamento con la scarlattina consiste nell'osservare il riposo a letto, bere grandi quantità di liquidi, eliminare le passeggiate all'esterno, riducendo l'affaticamento degli occhi e del cuore. La penicillina viene solitamente utilizzata come farmaco, che aiuta il corpo del paziente a far fronte a infezioni secondarie. In caso di accompagnamento della malattia presentata con varie complicazioni, il medico può prescrivere una terapia di intossicazione. Il trattamento della forma iniziale della scarlattina può essere effettuato a casa e la forma grave della malattia deve essere trattata esclusivamente in ospedale.

video

Il video racconta come curare rapidamente un raffreddore, influenza o ARVI. Opinione esperto medico.

Quanto dura la quarantena per la scarlattina

La scarlattina è una malattia molto contagiosa che si diffonde rapidamente da una persona malata a una sana. Molto spesso questa infezione colpisce i bambini piccoli, anche se si verifica anche negli adolescenti e negli adulti. La malattia si diffonde piuttosto rapidamente nei luoghi di grandi concentrazioni di bambini, ad esempio, negli asili, nelle scuole, nei sanatori e nei campi sanitari.

La quarantena per la scarlattina nella scuola materna comporta una serie di attività volte a prevenire la diffusione di questa malattia infettiva.

Come puoi avere la scarlattina

Questa malattia infettiva può essere infettata direttamente dal contatto con una persona malata, da goccioline trasportate dall'aria, attraverso oggetti domestici e anche attraverso la pelle, se danneggiati. Vale la pena notare che con il contatto diretto con un uomo con la febbre scarlatta le probabilità di ammalarsi sono meno che essere infettati da un paziente di varicella. Questo può essere spiegato dal fatto che molte persone dello streptococco di gruppo A vivono costantemente nel corpo, entrando nella normale microflora. Quindi, se nel gruppo della scuola materna uno dei bambini si è ammalato con la varicella, allora, molto probabilmente, l'intera composizione si riprenderà. La scarlattina nei bambini è limitata a casi isolati di infezione.

Una persona che ha la scarlattina è considerata particolarmente contagiosa per tutta la settimana. È particolarmente pericoloso per gli altri prima di assumere farmaci antibatterici e per tre giorni dopo l'inizio della terapia. Dopo un trattamento prolungato con antibiotici, che dovrebbe durare almeno 10 giorni, la persona non è più contagiosa e non reca alcun pericolo a chi gli sta intorno.

L'infezione con questa infezione è possibile non solo da una persona che ha la scarlattina. Questa malattia è causata dagli stessi organismi patogeni come mal di gola, otite media, faringite, polmonite, erisipela e streptoderma. Ciò significa che la fonte dell'infezione può essere costituita da persone affette da tali malattie.

Nella pratica medica, ci sono casi di autoinfezione con scarlattina, quando, a causa della ridotta immunità, inizia la riproduzione attiva degli streptococchi.

Quanti giorni dura la quarantena

I bambini in età prescolare si infettano più velocemente dei bambini più grandi. I genitori portano spesso i loro bambini all'asilo con un naso che cola e una leggera tosse, dato che non hanno nessuno a cui lasciare a casa. Questi bambini nella scuola materna raccolgono rapidamente l'infezione e diventano contagiosi, senza nemmeno rendersene conto.

La quarantena per la scarlattina nella scuola materna viene introdotta immediatamente, non appena la malattia viene diagnosticata in un bambino del gruppo. Dura 21 giorni e solo dopo 22 giorni dall'inizio della malattia il bambino può tornare nella squadra dei bambini. Un periodo così lungo è spiegato dal fatto che, con un trattamento mal organizzato, il bambino può rimanere infetto anche dopo la scomparsa di tutti i sintomi della malattia. Il periodo di quarantena per la scarlattina è determinato dalle disposizioni di SanPin, a volte questo periodo può aumentare leggermente se non c'è abbastanza tempo per completare la disinfezione dei locali nella scuola materna.

Nelle scuole, la durata della quarantena dovrebbe essere di 21 giorni, ma in tali scuole potrebbe essere più lunga. Dipende direttamente dal numero di studenti, che in ogni caso è un ordine di grandezza maggiore rispetto all'asilo. A scuola, la quarantena può durare fino a un mese.

Perché i medici impiegano 21 giorni per mettere in quarantena? Il complesso delle misure di quarantena per la scarlattina viene effettuato immediatamente, non appena è stato scoperto il primo paziente. Ma l'uomo continua a rilasciare il patogeno nell'ambiente per qualche tempo. Per questo motivo, la quarantena dopo un recupero completo continua per circa una settimana e mezzo.

I bambini fino a un anno che sono allattati al seno non ottengono quasi mai la scarlattina quando ottengono anticorpi contro il latte della loro madre.

Misure preventive

La quarantena è una serie di attività che impediscono la diffusione dell'infezione e eliminano la fonte di infezione. Se c'è un caso di scarlattina nell'asilo, allora l'intero gruppo che il bambino visita viene messo in quarantena. La responsabilità per il rispetto di tutte le regole è interamente a carico del capo.

Nella scuola materna, ci sono alcune attività per prevenire l'incidenza tra gli altri bambini:

  • Per un massimo di 21 giorni nella scuola materna viene introdotta la quarantena. A questo punto, il gruppo non ne accetta di nuovi e tutti i bambini in arrivo vengono attentamente esaminati dall'infermiera, mentre misurano la temperatura. Se uno dei bambini ha la febbre, c'è un arrossamento della gola o c'è un'eruzione sulla pelle, quindi il bambino non viene portato all'asilo.
  • I dipendenti che sono direttamente coinvolti nei bambini devono sottoporsi a un esame medico non chirurgico con ENT con macchie prelevate dalla gola.
  • Tutte le superfici in gruppi si lavano bene con una soluzione disinfettante. Particolare attenzione è rivolta ai giocattoli, piatti, asciugamani e biancheria da letto. Queste cose sono lavate e lavate con acqua calda e detersivo.
  • Per il periodo di quarantena, i tappeti vengono rimossi dal pavimento e i giocattoli morbidi vengono rimossi dal gruppo. Sono pretrattati con un pennello inumidito con una soluzione disinfettante;

Tappeti e giocattoli possono essere puliti a secco, ma il personale deve essere avvertito di prendere precauzioni.

  • Il gruppo viene ventilato più volte al giorno e l'aerazione deve essere eseguita secondo il programma approvato. In questo momento, i bambini vengono portati in un'altra stanza.

Il vaccino contro la scarlattina non è stato ancora inventato, e anche questo sarà abbastanza problematico, dal momento che ci sono molti Streptococcus gruppo A. Pertanto, per non ammalarsi, devi prima fare attenzione e osservare la tua salute.

Casa di quarantena

Se il bambino è malato di scarlattina, le misure preventive dovrebbero essere osservate a casa:

  • Il bambino viene isolato in una stanza separata, con il riposo a letto per almeno 5 giorni.
  • La stanza è spesso ventilata e asciugata con una soluzione disinfettante su tutte le superfici. Asciugamani e lenzuola devono essere cambiati ogni giorno, lavarli bene in acqua calda.
  • La dieta del bambino dovrebbe consistere in prodotti naturali e freschi. Il menu dovrebbe essere un sacco di frutta, verdura ed erbe.
  • Un bambino dovrebbe essere curato da una persona, preferibilmente una che ha già sofferto di scarlattina.

Gli abiti di una persona che si prende cura di un bambino malato dovrebbero essere lavati frequentemente. Dopo aver parlato con il paziente, si lavano le mani e il viso con acqua corrente con sapone per bambini.

La scarlattina produce un'immunità duratura. Una persona che ha avuto questa infezione una volta non si ammala di nuovo. Con il contatto ripetuto con il paziente può essere mal di gola.

Come prevenire la malattia

Molto spesso, i bambini e gli adulti che hanno costantemente ridotto l'immunità sono malati. Ciò è dovuto a frequenti malattie respiratorie o malattie croniche. Per ridurre il rischio di infezione, puoi intraprendere le seguenti azioni:

  • Gradualmente indurire.
  • Organizza una dieta equilibrata.
  • Seguire le regole di igiene.
  • Monitorare l'umidità nei locali, spesso eseguire la pulizia a umido.
  • Monitora la condizione dei denti e della cavità orale nel suo complesso.

La scarlattina è una malattia infettiva facilmente trasmissibile. Quando il trattamento antibiotico viene avviato in tempo, la prognosi è buona. È importante seguire il consiglio del medico curante per evitare complicazioni. La quarantena all'asilo per la scarlattina evita la contaminazione di un gran numero di bambini.

Eventi nel gruppo DDU nell'identificazione di un paziente con scarlattina

Lo studio dell'eziologia, patogenesi e quadro clinico della scarlattina - una malattia infettiva acuta, i cui tratti caratteristici sono eruzione cutanea viola-rossa punteggiata di piccoli punti, mal di gola, febbre alta. Possibili complicazioni e metodi di trattamento.

Invia il tuo buon lavoro nella base di conoscenza è semplice. Utilizza il modulo sottostante.

Studenti, dottorandi, giovani scienziati che usano la base di conoscenze negli studi e nel lavoro saranno molto grati a te.

Pubblicato a http://www.allbest.ru/

1. Eziologia e patogenesi

2. Quadro clinico

5. Attività nel gruppo DDU per identificare un paziente con scarlattina. Termini di quarantena

La scarlattina è una malattia infettiva acuta, i cui sintomi caratteristici sono un'eruzione cutanea viola-rossa punteggiata, mal di gola, febbre alta.

Il nome "scarlattina" - dalla parola italiana Scarlatto - viola, viola, nome inglese - scarlattina - febbre viola.

La scarlattina è conosciuta da molto tempo, ma è spesso mescolata con altre malattie accompagnate da un'eruzione cutanea. Le prime notizie di scarlattina furono fatte dal medico siciliano Ingrassias, che nel 1554 descriveva una malattia avventata chiamata Rossania, che lo demarcava dal morbillo.

La febbre scarlatta più spesso bambini malati di età compresa tra 3 e 8 anni. Questa malattia, talvolta lieve all'inizio, può dare una serie di gravi complicazioni nella seconda e terza settimana. I pazienti con scarlattina richiedono cure molto attente.

La fonte dell'infezione è un malato o un bambino appena guarito dalla scarlattina, così come gli adulti con tonsillite, che si verificano quando entrano in contatto con un paziente con scarlattina. Sulle cose toccate dal paziente, gli agenti patogeni di scarlattina possono essere trovati.

La malattia inizia 1-12 giorni dopo l'infezione. A volte un bambino diventa apatico, capriccioso, si rifiuta di giocare anche prima della comparsa di evidenti segni di malattia. Poi la temperatura aumenta, il vomito, il mal di gola e l'eruzione cutanea compaiono.

1. Eziologia e patogenesi

Gli agenti causali della scarlattina sono streptococchi tossigeni del gruppo A, cioè ceppi microbici in grado di produrre esotossina (sin - tossina di Dick, tossina scarlatta). Come i ceppi non tossigenici di questi microrganismi, gli agenti patogeni a scarlattina contengono acidi glucuronici e lipotossici, proteine ​​M-, T- e R, lipoproteinasi, polisaccaridi di gruppo, peptidoglucano e nel processo di attività vitale producono Streptolysins-O-S-S. e alcune altre sostanze in grado di esercitare un effetto biologico sul macroorganismo.

La fonte di infezione è spesso il maggior numero di pazienti con scarlattina, meno frequentemente mal di gola e portatori di ceppi di streptococco tossigenici (sani o convalescenti dopo malattie da streptococco).

Il principale modo di diffondere streptococchi è nell'aria. Di secondaria importanza è l'infezione per contatto (attraverso oggetti domestici, cura, medicazione) e con il cibo.

Le porte d'ingresso sono la membrana mucosa dell'orofaringe o la superficie della ferita (brucia), in alcuni casi - i polmoni. Quando viene infettata attraverso la membrana mucosa dell'orofaringe, il faringeo si sviluppa e, quando viene infettato attraverso la superficie della ferita e i polmoni, si sviluppano forme extra faringee (extrafaringee) di scarlattina.

2. Quadro clinico

Secondo la moderna classificazione della scarlattina, si distinguono le forme faringee ed extrafaringee della malattia. Ognuno di loro può essere tipico e atipico.

Nella tipica scarlattina si distinguono le forme lievi, moderate e gravi del processo infettivo. Grave scarlattina, a sua volta, può verificarsi con una predominanza di componenti settici tossici, settici o tossici.

La scarlattina atipica si presenta nelle forme subcliniche (cancellate) e rudimentali. Il periodo di incubazione per la scarlattina dura da 1 a 12 giorni (di solito 1-3 giorni).

L'esordio della malattia è acuto. Brividi, debolezza generale, mal di testa, mal di gola durante la deglutizione compaiono tra il completo benessere, l'appetito è disturbato e la temperatura corporea sale in poche ore (fino a 38.0-39.0С). Successivamente, i primi sintomi di intossicazione aumentano (debolezza generale e aumento di mal di testa, scomparsa dell'appetito, nausea e vomito dei bambini) e tonsillite acuta (mal di gola durante la deglutizione, iperemia della membrana mucosa dell'orofaringe, aumento e indolenzimento dei linfonodi mandibolari). Allo stesso tempo, grappoli di cellule linfoidi del palato molle si gonfiano. Acquisiscono l'aspetto di collinette rosse lucenti che misurano 1-1,5 mm di diametro. Dopo 6-12 ore dal momento della malattia, compare un'eruzione sulla pelle del paziente. Inizialmente, è più intenso nel collo, nella parte superiore del tronco, negli arti prossimali ed è assente nella regione del triangolo naso-labiale.

Rash con scarlattina. L'eruzione è costituita da un insieme di elementi di punti di unione situati su uno sfondo iperemico. A questo proposito, il corpo di un paziente con scarlattina assomiglia a una persona che è stata dipinta con un pennello con vernice rossa. Il più intenso in termini di gravità e numero di elementi è l'esantema sulla pelle delle superfici interne delle cosce, sull'addome inferiore e sulle regioni ascellari. Un ispessimento particolarmente pronunciato dell'eruzione si osserva nelle pieghe naturali delle regioni ascellari e delle fosse cubitali (il sintomo Pastia).

L'intensità dell'eruzione è anche più pronunciata con una forma grave della malattia rispetto a quella da lieve a moderata. Con la scarlattina tossica, spesso diventa di natura emorragica.

L'eruzione cutanea è quasi sempre accompagnata da prurito, e quindi ci sono spesso graffi sulla pelle dei pazienti. L'esantema, di regola, raggiunge la sua massima severità nel 2-3 ° giorno di malattia, e poi gradualmente diminuisce entro la fine della settimana. Al suo posto appare la desquamazione della pelle, la cui intensità corrisponde alla gravità degli elementi dell'eruzione. Sul corpo, il peeling è squamoso, e sul palmo, i piedi e le punte delle dita delle mani e dei piedi il carattere simile al piatto.

Va tenuto presente che l'eruzione cutanea con scarlattina non ha sempre manifestazioni tipiche. In alcuni casi, è di tipo core. A volte sul collo, sul petto, sull'addome esantema si accompagna l'apparizione di piccole bolle piene di contenuti trasparenti. Quando scarlattina è quasi sempre segnato dermografismo bianco.

Un sintomo persistente di scarlattina è la tonsillite acuta. La tonsillite è caratterizzata da iperemia ed edema della mucosa dell'orofaringe e delle tonsille. In tutti i casi, le tonsille appaiono iperemiche, edematose, contenenti una grande quantità di essudato sieroso sulla superficie.

Nella maggior parte dei casi, la tonsillite è catarrale e, più raramente, purulenta. Nei casi gravi della malattia, la sconfitta delle tonsille è accompagnata da cambiamenti necrotici. In questi pazienti, il processo necrotico si estende spesso ai tessuti adiacenti alle tonsille.

In quasi tutte le forme di tonsillite, il processo infiammatorio nell'orofaringe è dello stesso tipo. Si manifesta come un'iperemia rossa brillante dei tessuti, delineata da un palato molle, che di solito è paragonata al bagliore e viene chiamata la "bocca fiammeggiante".

La scomparsa dei fenomeni faringiti è in gran parte correlata con la dinamica degli elementi dell'esantema. Solo la granularità della membrana mucosa dell'orofaringe viene mantenuta per un tempo più lungo. Dal 3-4 ° giorno della malattia, la punta della lingua viene liberata dalla placca e acquisisce la superficie granulare della "Lingua lampone" con scarlattina. (linguaggio "lampone"). Queste modifiche vengono memorizzate per 7-10 giorni.

Nel sangue periferico con scarlattina si osserva leucocitosi neutrofila e aumento della VES. Dal 5-7esimo giorno della malattia, l'eosinofilia si unisce.

Una lieve forma di scarlattina è caratterizzata da un moderato aumento della temperatura corporea (fino a 38.0-38.5C), segni di intossicazione lievemente pronunciati ed elementi di eruzione cutanea, tonsillite catarrale e una breve durata (4-5 giorni) delle principali manifestazioni della malattia.

La forma moderata di scarlattina è accompagnata da febbre febbrile (38.6-39.5C), debolezza generale, mal di testa, mancanza di appetito, nei bambini, vomito a breve termine (1-3 volte), così come tachicardia (130-140 battiti / min), brillantemente esantema grave, catarro o tonsillite purulenta, persistente per 6-8 giorni.

Grave scarlattina tossica si manifesta con febbre iperpiretica (39,6-41,0 C), anoressia, stato mentale alterato (agitazione o letargia), nei bambini con vomito ripetuto, a volte con convulsioni, sintomi meningei e perdita di conoscenza, tachicardia entro 140 160 battiti / min, ipotensione arteriosa, esantema punto-emorragico, tonsillite catarrale-purulenta e frequente sviluppo di shock tossico-infettivo.

La grave cicatrice scarlatta settica differisce dalla forma tossica grave della malattia dalla predominanza della componente non tossica asettica del processo infettivo nel quadro - fenomeni di tonsillite necrotica con la diffusione del processo necrotico dalle tonsille al palato molle, la membrana mucosa dell'orofaringe e nasofaringe, marcatamente espressa nel linfonodo mascellare della ghiandola. tessuto circostante (periadenite) e possibilità di suppurazione dei linfonodi colpiti (adenoflegmon).

In scarlattina extraparinge, tessuti intatti dell'orofaringe e linfonodi faringei. Tuttavia, ci sono linfadenite regionali alle porte dell'infezione e tutte le altre manifestazioni caratteristiche di questa malattia.

La forma subclinica (cancellata) della scarlattina viene diagnosticata nei casi in cui alcune manifestazioni tipiche sono assenti o leggermente pronunciate. La scarlatta rudimentale si manifesta con sintomi lievemente pronunciati ea breve termine (entro 1-2 giorni) della malattia. Quindi tutti i segni della scarlattina non sono chiari: la temperatura è bassa, l'eruzione è pallida e dura solo poche ore, il mal di gola è appena percettibile. Il bambino si sente bene e non si lamenta di nulla. Una tale forma "cancellata" di scarlattina è pericolosa per due ragioni: prima, può rimanere non riconosciuta, e il paziente, mentre continua a incontrare altri bambini, li infetta; in secondo luogo, una tale scarlattina apparentemente innocua può causare serie complicazioni.

Di regola, le complicazioni si sviluppano dopo la scomparsa di febbre, eruzioni cutanee e mal di gola, a 2-3 settimane di malattia. Procedono in modo diverso, a seconda dell'età del bambino, dello stato di salute prima della malattia e, infine, delle condizioni in cui si trova il bambino durante la malattia.

Le complicanze più gravi della scarlattina - sepsi da streptococco, adenoflegmon e mastoidite, dall'uso della benzilpenicillina come agente etiotropico, sono praticamente scomparse.

Attualmente, ci sono solo otiti e sinusiti. Oltre a questi, dopo la malattia possono verificarsi malattie post-streptococciche, come miocardite e nefrite allergica (tossica) allergica (tossica). La miocardite si sviluppa nel periodo di convalescenza precoce. È caratterizzata da temperatura corporea subfebrile, sudorazione, debolezza generale, tachicardia o labilità agli impulsi, ipotensione arteriosa, leucocitosi moderata, aumento della VES, e cambiamenti nell'elettrocardiogramma - una diminuzione dell'onda T, deformazione dei denti del complesso ventricolare.

La nefrite con la scarlattina si sviluppa nell'8-14esimo giorno della malattia. In condizioni moderne, di solito si presenta in forma latente, caratterizzata solo dalla sindrome urinaria: proteinuria moderatamente espressa, leucocituria, eritrocituria e cilindruria.

I bambini con grave scarlattina devono essere ricoverati in ospedale nei casi in cui è impossibile isolare il bambino e fornire assistenza adeguata a casa. Lo scarico dall'ospedale è effettuato secondo le indicazioni cliniche e in assenza di complicanze e fenomeni infiammatori nel rinofaringe.

Grande importanza nella complessa catena di misure terapeutiche è data all'organizzazione delle condizioni di ospedalizzazione di pazienti con scarlattina. Considerando che nella patogenesi delle complicanze della scarlattina e della durata del periodo infettivo, l'infezione incrociata è di grande importanza, è meglio se i compartimenti di tessuto scarlatto sono costituiti da camere per 2-3 persone. Il riempimento di queste camere con i pazienti deve essere eseguito simultaneamente entro 1-2 giorni.

I pazienti di un reparto non dovrebbero avere contatti con pazienti di un altro reparto. Regime paziente per 5-6 giorni di letto. Il cibo deve soddisfare l'età del bambino e contenere tutti gli ingredienti alimentari necessari. A seconda della gravità della condizione dei pazienti (temperatura elevata, dolore durante la deglutizione) nei primi giorni si può somministrare una dieta lattiero-vegetale, risparmiando meccanicamente. Quando la temperatura diminuisce e i dolori vengono eliminati quando si degusta un bambino, può essere trasferito su un tavolo comune. I pazienti con una forma lieve di scarlattina dal primo giorno di malattia possono ottenere un tavolo comune.

Terapia antibiotica Dato che anche tre forme lievi di scarlattina hanno sempre la possibilità di insorgenza di complicanze, e il fatto che sotto l'influenza di antibiotici scompare dal corpo dopo 1-3 giorni dall'inizio del trattamento, si raccomanda di essere utilizzato indipendentemente dalla gravità della malattia.

Ciò consente un rapido sbrigliamento del paziente e una riduzione del periodo infettivo, che è molto importante e rende possibile, senza pericolo per gli altri, ridurre la durata della degenza del paziente in ospedale per 7-10 giorni. Inoltre, in condizioni di acquisizione simultanea di reparti con pazienti, trattamento di tutti loro contemporaneamente con antibiotici, la possibilità di infezione crociata con streptococco è completamente esclusa e, quindi, viene anche prevenuta la possibilità di complicazioni.

L'uso precoce di antibiotici in condizioni che precludono l'infezione crociata contribuisce anche a una forte riduzione delle reazioni allergiche, poiché la rapida scomparsa dello streptococco impedisce la sensibilizzazione e l'allergizzazione del corpo.

5. Attività nel gruppo DDU per identificare un paziente con scarlattina. Termini di quarantena

malattia infettiva da patogenesi della scarlattina

Per evitare l'infezione da scarlattina, il paziente deve essere rigorosamente isolato dai bambini sani. Per i bambini che sono stati a contatto con la scarlattina e che non ne hanno sofferto, la quarantena viene imposta per un periodo di 7 giorni. Se il contatto con il paziente continua, la quarantena dura 10 + 7 giorni. I bambini di età pari o superiore a 9 anni che sono stati in contatto con pazienti con scarlattina non sono soggetti a quarantena.

Ogni caso di scarlattina è soggetto a registrazione e contabilità nel luogo in cui vengono rilevati. Informazioni su ciascun caso di scarlattina rilevate (indipendentemente dal luogo di residenza del paziente) i medici trasmettono al centro territoriale della supervisione sanitaria e epidemiologica del territorio per telefono entro 2 ore dal momento della diagnosi, una notifica di emergenza del modulo stabilito viene inviata entro 12 ore.

Con l'attuale disinfezione dei locali e degli arredi nelle lesioni della scarlattina, viene utilizzata una soluzione al 5% di lisolo, una soluzione all'1-3% di cloramina e altri disinfettanti. I piatti, i giocattoli di lino e di gomma vengono disinfettati mediante ebollizione. La disinfezione finale nei fuochi della scarlattina negli ultimi anni non viene effettuata.

L'introduzione della gamma-globulina è stata comunicata con la scarlattina malata e non malata. Il farmaco viene utilizzato in dosi da 3 a 6 ml. L'uso della gamma globulina riduce l'incidenza di 5-6 volte.

Attività nel campo dell'epidemia

La procedura per ammettere coloro che hanno avuto scarlattina e mal di gola nelle istituzioni per bambini:

- i pazienti con mal di gola da scarlattina (bambini e adulti) identificati entro 7 giorni dalla data di registrazione dell'ultimo caso di scarlattina non sono ammessi negli istituti di cui sopra per 22 giorni dall'inizio della loro malattia (così come i pazienti con scarlattina).

Supervisione clinica dei pazienti con scarlattina, indipendentemente dalla disponibilità di conferma di laboratorio, impostata entro un mese dalla dimissione dall'ospedale. Dopo 7-10 giorni, vengono eseguiti un esame clinico e test di controllo delle urine e del sangue e, se indicato, un ECG. In assenza di deviazioni dalla norma, l'esame viene ripetuto dopo 3 settimane, dopodiché vengono rimossi dalla registrazione del dispensario.

In presenza di patologia, a seconda della sua natura, il paziente è stato trasferito sotto la supervisione di uno specialista appropriato (reumatologo, nefrologo, ecc.).

Misure riguardanti il ​​contatto nella messa a fuoco della scarlattina:

- quando si registra la scarlattina in un istituto scolastico prescolastico, un gruppo in cui viene identificato un paziente viene messo in quarantena per un periodo di 7 giorni dal momento dell'isolamento dell'ultimo paziente con febbre scarlatta;

- durante la quarantena, l'ammissione di bambini nuovi e temporaneamente assenti che non avevano precedentemente avuto la scarlattina è cessata. Non è permesso comunicare con i bambini di altri gruppi dell'istituzione;

- il gruppo di quarantena è obbligato a ispezionare la gola e la pelle dei bambini e del personale con la termometria mattutina immediatamente dopo aver identificato il paziente almeno 2 volte al giorno. Allo stesso tempo, viene prestata particolare attenzione ai bambini provenienti dall'ambiente circostante del malato nelle camere per dormire, studiare e giocare (letti adiacenti, tavoli, ecc.);

- quando viene rilevata una scarlattina in uno qualsiasi dei bambini con una temperatura elevata o sintomi di una malattia acuta del tratto respiratorio superiore, vengono isolati dagli altri e viene effettuato un esame obbligatorio da parte di un pediatra;

- i convalescenti di malattie acute del tratto respiratorio superiore dai centri della scarlattina sono ammessi all'équipe dopo un recupero clinico completo con un certificato del pediatra e fino a 15 giorni dall'esordio della malattia sono esaminati giornalmente per la presenza del peeling cutaneo (per la specificazione retrospettiva del focus);

- tutte le persone in contatto con il paziente, così come quelle con lesioni infiammatorie croniche del rinofaringe, vengono riorganizzate. Per l'utilizzo riabilitativo, ad esempio, tomitsid o altro farmaco analogo autorizzato per l'uso per questi scopi nel modo prescritto;

- Il personale dell'istituzione per bambini entro due giorni dal verificarsi del centro della scarlattina è sottoposto ad una visita medica con il coinvolgimento di un otorinolaringoiatra per identificare e riabilitare le persone con tonsillite, tonsillite, faringite.

- i bambini che frequentano i gruppi prescolastici e le prime due classi della scuola che non hanno sofferto di scarlattina e hanno comunicato con il paziente con scarlattina nella famiglia (appartamento) prima del suo ricovero non sono ammessi nell'istituto per bambini per 7 giorni dall'ultima comunicazione con il paziente. Se il paziente non è ricoverato in ospedale, i bambini che comunicano con lui non sono ammessi in questa struttura per bambini per 17 giorni dall'inizio del contatto e dopo un esame medico obbligatorio (faringe, pelle, ecc.);

- gli adulti che hanno comunicato con il paziente prima del suo ricovero, lavorando in istituti scolastici prescolastici sono autorizzati a lavorare, ma sono sottoposti a osservazione medica per 7 giorni dopo aver isolato l'ammalato al fine di rilevare tempestivamente la scarlattina e il mal di gola;

- i bambini che hanno precedentemente sofferto di scarlattina e gli adulti che lavorano in istituti scolastici prescolastici che sono stati in contatto con il paziente nel corso della loro malattia sono ammessi alle istituzioni per bambini e al lavoro. Sono stabiliti osservazione medica quotidiana per 17 giorni dall'inizio della malattia;

- quando la scarlattina appare a scuola, le misure di quarantena non vengono eseguite;

- in 1 - 3 classi, in cui è registrata la scarlattina, ispezionare la faringe, la pelle nei bambini immediatamente dopo l'identificazione del paziente e giornalmente per 7 giorni dopo l'isolamento. I bambini con lesioni respiratorie acute identificate (mal di gola, faringite, ecc.) Vengono esaminati per la presenza di un rash e rimossi da scuola con la notifica del medico distrettuale. I pazienti con angina al giorno fino a 15 giorni dall'esordio della malattia vengono esaminati per il desquamazione della pelle. Sono ammessi nella squadra dopo il recupero e la fornitura di un certificato dal medico locale. I bambini con tonsillite cronica sono riorganizzati, per esempio, con il tomicida o un altro farmaco simile approvato per l'uso per questi scopi nel modo prescritto.

Misure in relazione alle persone di contatto: nel gruppo DDU, la quarantena viene stabilita per 7 giorni (non accettano nuovi bambini, non trasferiscono i bambini da un gruppo all'altro). Effettua giornalmente pulizia a umido e camera al quarzo.

L'attuale disinfezione nei foci di scarlattina è soggetta a: piatti, giocattoli e prodotti per la cura personale. I piatti sono versati su 1 h con soluzione all'1% di cloramina e poi bolliti. La disinfezione finale nei focolai di infezione da streptococco non viene eseguita. I locali del gruppo sono in aria almeno quattro volte al giorno.

Le vaccinazioni profilattiche sono proibite durante la quarantena. Tutto il personale viene esaminato per identificare altre forme di infezione da streptococco.

La scarlattina è una malattia infettiva acuta caratterizzata da febbre, intossicazione, sintomi di tonsillite acuta e un'abbondanza di agopuntura. Il periodo di incubazione da diverse ore a 12 giorni, di solito 2-7 giorni.

In regime ambulatoriale - ricovero ospedaliero. Terapia antibiotica per 10 giorni. Test delle urine: nei primi 2 giorni, il giorno 10, il giorno 21. Un esame del sangue il giorno 10, se non ci sono cambiamenti, non viene ripetuto. Esame raccomandato di convalescenti da parte di un cardiologo.

Le misure preventive generali sono ridotte alla diagnosi precoce e all'isolamento della fonte della scarlattina. I bambini con scarlattina sono ricoverati in ospedale o isolati a casa per un periodo di 7-10 giorni dal momento della malattia.

I bambini con grave scarlattina devono essere ricoverati in ospedale nei casi in cui è impossibile isolare il bambino e fornire assistenza adeguata a casa. Lo scarico dall'ospedale è effettuato secondo le indicazioni cliniche e in assenza di complicanze e fenomeni infiammatori nel rinofaringe.

Dopo essere stati dimessi dall'ospedale o isolati a casa, i bambini non sono ammessi negli istituti prescolastici e nel 1 ° e 2 ° grado della scuola per altri 12 giorni. Isolamento del contatto: i bambini che non sono stati malati di scarlattina, che frequentano il KSD e le prime due classi di scuole non sono ammessi in queste istituzioni per 7 giorni dal momento dell'isolamento del paziente.

L'esame clinico viene effettuato entro 1 mese dalla dimissione dall'ospedale. 7-10 giorni dopo la dimissione, viene eseguito un esame clinico: analisi completa del sangue e delle urine, secondo le indicazioni - ECG. Il riesame viene effettuato dopo 3 settimane. In assenza di complicazioni - deregistrazione.

1. Questioni attuali di epidemiologia e malattie infettive. / Semina N. E. - M.: Medicina, 1999 - 216s

2. Malattie infantili. Libro di testo / Sotto ed. NP Shabalova. SPb.: Sothis, 1993. - 567 p.

3. Minina ETC infezioni da bambini. Pubblicazione: Tutti, 1997 - 78s

4. Murray D. Malattie infettive nei bambini. Editore: Praktika, 2006-358с.

5. Elenco del pediatra locale / Ed. prof. I.N.Usova. - Minsk: Bielorussia, 1998 - 639 p.

Tutto sulla quarantena per la scarlattina all'asilo e alla scuola: quanti giorni durano? Attività di prevenzione

La scarlattina è una malattia infettiva seria comune. Principalmente i bambini di 2-8 anni sono malati, poiché a questa età l'organismo è più sensibile ai batteri da streptococco. I genitori devono conoscere la prevenzione, le caratteristiche, i sintomi di questa malattia al fine di consultare un medico in tempo e iniziare il trattamento, perché la scarlattina è molto pericolosa con le sue complicanze.

Cos'è questo disturbo?

Come una malattia separata, la scarlattina fu isolata già nel 1675. Nel diciannovesimo secolo. Loffler espresse per la prima volta l'idea dell'agente causale della malattia - lo streptococco, ma fu scoperto solo all'inizio del XX secolo.

È stato ora dimostrato che l'agente eziologico della scarlattina è lo streptococco emolitico di gruppo A. La parola latina scarlatum si traduce come "scarlatto".

I batteri si moltiplicano sulle membrane mucose, rilasciando una tossina, sotto l'influenza di cui si dilatano i piccoli vasi sanguigni, da cui deriva l'eruzione di un colore rosso vivo, la lingua "cremisi".

sintomi

  1. La febbre alta aumenta.
  2. Si sviluppa un mal di gola.
  3. Segni di intossicazione appaiono.
  4. Il vomito e la nausea sono possibili.
  5. I linfonodi sul collo del bambino sono ingranditi.

Come puoi essere infettato?

L'infezione si verifica:

  • per goccioline trasportate dall'aria;
  • contatto;
  • attraverso le cose infette del paziente;
  • tramite terzi (a contatto con il custode);
  • attraverso alimenti contaminati (principalmente prodotti lattiero-caseari).

Il periodo di incubazione è di 5-7 giorni.

forma

Si distinguono le seguenti forme di malattia:

  1. Facile. Le complicazioni sono rare. Il trattamento viene effettuato a casa.
  2. Medio pesante. Trattamento solo in ospedale. Le complicanze precoci e tardive sono caratteristiche.
  3. Pesante. Accompagnato da grave intossicazione, temperatura critica, la morte è possibile.

Cosa fare e come trattare?

I farmaci obbligatori per qualsiasi forma di malattia includono:

  • antistaminici;
  • anti-infiammatori;
  • se necessario antipiretico, vitamine.

Essi prescrivono gargarismi con soluzione di camomilla, eucalipto, furatsilin. Consiglia il riposo a letto, un sacco di bevande, cibo dietetico. Nella forma lieve, gli antibiotici non sono necessari, ma nel caso di moderato e grave, non possono essere dispensati, il gruppo di penicillina è efficace contro gli streptococchi, il decorso è di 10 giorni.

complicazioni

Dopo il recupero, è necessario monitorare attentamente il bambino. Gli scolari ricevono un'esenzione dall'educazione fisica per 2 settimane, poiché lo sforzo fisico durante questo periodo non è auspicabile. Dopo la malattia rimane l'immunità permanente. Ma in rari casi, non ha il tempo di formarsi e la re-infezione è possibile.

Le complicanze più comuni della scarlattina nei bambini sono:

  1. otite, infiammazione delle tonsille;
  2. infiammazione degli organi interni (reni, fegato);
  3. disturbi dei sistemi circolatorio e cardiovascolare;
  4. reumatismo delle articolazioni;
  5. glomerulonefrite;
  6. polmonite.

Quando e come annunciare?

Per dichiarare una quarantena in un istituto di assistenza all'infanzia, è sufficiente un caso di scarlattina. Se ci sono altri casi, la quarantena viene estesa di conseguenza.

Il responsabile dell'osservanza di tutte le norme sulla quarantena è il capo dell'istituto per l'infanzia e dell'operatore sanitario.

Viene emesso un ordine "Su misure urgenti per prevenire la diffusione di una malattia infettiva in un'istituzione prescolare." I genitori devono essere informati di ciò, verrà pubblicato un annuncio sullo stand, saranno pubblicate le istruzioni sulle misure preventive.

Lavoratori e bambini 2 volte al giorno, ispezionano gola e pelle, eseguono la riabilitazione del rinofaringe.

Se un alunno delle classi 1-3 si ammala, i bambini che entrano in contatto vengono esaminati ogni giorno e, anche se viene rilevata una malattia respiratoria acuta, vengono rimossi dalla scuola. Questo è guidato da SP 3.1.2.3149-13 "Prevenzione dell'infezione da streptococco (gruppo A)" del 18 dicembre 2013 N 66, che enuncia tutte le norme sanitarie ed epidemiologiche sul rilevamento dell'infezione, l'isolamento del paziente e il controllo sul rispetto di questi standard.

Quando posso andare all'asilo? Il bambino malato può visitare la squadra dopo 22 giorni dal momento della malattia. Per il trattamento in ospedale - 12 giorni dopo la dimissione. Queste regole si applicano agli studenti delle organizzazioni educative prescolari e alle classi 1-2 della scuola.

I bambini in contatto con il paziente sono ammessi nelle istituzioni per bambini dopo 17 giorni dal momento della comunicazione e dell'esame obbligatorio da parte di uno specialista.

Attività di quarantena nell'asilo e nella scuola

Cosa stanno facendo all'asilo durante l'infezione? Le attività svolte negli asili nido in quarantena sono indicate in SanPin 3.1.2.3149-13 "Prevenzione dell'infezione da streptococco (gruppo A)". Questo è:

  1. disinfezione quotidiana di giocattoli;
  2. lavare i piatti con disinfettanti;
  3. disinfezione della biancheria da letto;
  4. trattamento al quarzo;
  5. frequente pulizia e aerazione umida;
  6. visita medica giornaliera, riabilitazione;
  7. annullato tutti gli eventi pubblici, la comunicazione con i bambini di altri gruppi;
  8. i nuovi e assenti bambini non sono ammessi nel gruppo;
  9. divieto di vaccinazione di routine e test di Mantoux.

Quanti giorni ci vuole?

La durata della quarantena è determinata in base alla durata del periodo di incubazione. Per scarlattina è 7 giorni.

Il bambino è necessariamente infetto se c'è stato un contatto con il paziente?

No, non necessariamente. Dipende dallo stato di immunità. Ma in ogni caso, c'è una tale possibilità, quindi dopo il contatto con il paziente, è necessario osservare attentamente il bambino, esaminarlo, soprattutto la faringe, la gola, misurare la temperatura per 12 giorni, applicare misure preventive. Al primo sospetto di chiamare un dottore.

È possibile andare all'asilo?

Se il bambino è già andato in giardino durante l'annuncio della quarantena, allora non vi è alcun divieto. I genitori devono prendere le proprie decisioni, ma devono essere fornite misure preventive.

Se il bambino era assente, è possibile una transizione temporanea verso un altro gruppo. Ma è meglio, ovviamente, restare a casa in quarantena.

Alcune restrizioni sono imposte al gruppo durante questo periodo:

  • divieto di eventi pubblici;
  • contatto con altri gruppi;
  • servizi igienico-sanitari migliorati.

Rifiuto di emettere un ospedale

Art. 5 ch. 2 della legge federale "Assicurazione sociale obbligatoria per invalidità temporanea e connessione con maternità" del 25/29/2006, n. 255-ФЗ garantisce l'erogazione di prestazioni di invalidità temporanee durante la quarantena nella scuola materna.

Pertanto, nel rilascio di cure ospedaliere per un bambino fino a 7 anni non può rifiutare, anche se è sano. Per fare questo, è necessario prendere un certificato che confermi la presenza di quarantena nel giardino e portarlo dal pediatra locale.

È proibito andare al cinema, fare shopping o teatro con tuo figlio?

Se i genitori sanno che il bambino è stato in contatto con la scarlattina, è meglio astenersi dal visitare luoghi pubblici, ogni sorta di attività ricreative. Dopotutto, c'è una possibilità di infettare gli altri. Ma il divieto ufficiale, ovviamente, no.

Misure preventive

Il vaccino contro la scarlattina non esiste ancora. Pertanto, è necessario osservare le seguenti misure preventive:

  1. Quarantena.
  2. Isolamento del paziente
  3. Igiene personale Lavarsi le mani a regola d'arte per almeno 30 secondi.
  4. Trattamento sanitario di giocattoli.
  5. Biancheria da letto e biancheria intima.
  6. Trattamento di tutte le superfici con cloramina.
  7. Gargarismi con antisettici.
  8. Airing regolare, pulizia a umido.

Mantenere le misure di quarantena aiuta a prevenire la diffusione della scarlattina. La possibilità di trattamento con antibiotici, una buona dieta variata, l'accesso tempestivo alle cure mediche non consente alla malattia di trasformarsi in una forma grave. E, al contrario, l'inosservanza di tutte le misure specificate porta a serie complicazioni.